La piccola croce di legno del cardinale martire

Sarà presto beato il cardinale vietnamita Francesco Saverio Nguyên Van Thuân. Questo arcivescovo trascorse il suo ministero come pastore di Saigon quasi interamente in prigione, vittima delle persecuzioni subite a causa della sua fede, della sua fedeltà al Papa e vittima dell’odio nei confronti della sua famiglia, una delle più importanti famiglie cristiane vietnamite – lo stesso presidente del Vietnam proveniva da questa famiglia.

Papa Francesco, nel corso dell’omelia alla “Missa Pro Ecclesia”, ha detto: «Quando camminiamo senza la Croce, quando edifichiamo senza la Croce e quando confessiamo un Cristo senza Croce non siamo discepoli del Signore; siamo mondani: siamo vescovi, preti, cardinali, papi, ma non discepoli del Signore! Vorrei che dopo questi giorni di Grazia abbiamo il coraggio di camminare in presenza del Signore, con la Croce del Signore; di edificare la Chiesa sul sangue del Signore, che è versato sulla Croce, e di confessare l’unica gloria, Cristo Crocifisso».

Nguyên Van Thuân ha spinto questo coraggio fino al martirio.

(I contenuti di questo articolo sono stati inseriti all’interno di una nuova pagina web dedicata alla crisi della guerra in Vietnam. Vai al link)

————–

Si segnala inoltre, a questo proposito, un’interessante intervista al card. Francesco Saverio Nguyên Van Thuân. È disponibile nella rete al link seguente

 

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...